La resistenza insulinica

CHE COS’È?

La resistenza insulinica è una condizione che si viene a creare quando le cellule dell’organismo presentano una scarsa sensibilità all’insulina. Pertanto, il glucosio non riesce ad essere assorbito dalle stesse in risposta all’azione esercitata dall’ormone e rimane a livello ematico.

COSA COMPORTA ?

_ Maggiore accumulo di adipe soprattutto nei punti critici quale ad esempio l’addome negli uomini o cosce nelle donne.
_ Esaurimento più veloce del glicogeno muscolare, cosa che ci porterà ad essere “vuoti” in allenamento e ci porterà alla mancanza del cosiddetto effetto pump.
_ Se protratta nel tempo porta a malattie metaboliche importanti quali il diabete e complicanze cardiache.

COME EVITARLA?

_ Mantenere percentuali di grasso accettabili.
_ Mantenere un buon tono muscolare.
_ Evitare sbalzi calorici improvvisi dati dai carboidrati, ad esempio applicando la reverse diet che porta il corpo ad abituarsi a quote maggiori di carboidrati.
_ Integrazione specifica per il mantenimento di una buona sensibilità insulinica, quale acido alfa lipoico, barberina ecc.
_ Ciclizzare i carboidrati, facendo anche periodi di scarica degli stessi.

Ricordiamoci che i carboidrati non sono il nemico! Fermo restando che gli uomini generalmente riescono a tollerare meglio quote maggiori di questo macro nutriente, possiamo fare tranquillamente fasi di massa ( io consiglio sempre di non fare bulk spinti) basta essere astuti. Date il tempo al corpo di abituarsi a quote maggiori di carboidrati, ciclizzate e, periodicamente, scaricate i carbo a favore magari di quote maggiori di grassi.

My two cents